Ultima modifica: 13 luglio 2018

Montessori: La giornata del bambino

Una Giornata nella Nostra Casa dei Bambini
Un posto per ogni cosa e ogni cosa al suo posto”
 (M. Montessori)

Dalle 8:00 alle 9:00 momento dellaccoglienza: mentre si attende l’arrivo di tutti, le maestre possono osservare i bambini, riordinare i materiali, controllare i lavori non terminati, verificare che ogni vassoio sia pronto, perché ciascuno possa utilizzarlo. I bambini prima di entrare in sezione sono invitati a spogliare il giubbino riponendolo nel proprio armadietto con calma e con cura ed infine salutano l’adulto che li ha accompagnati.

Dopo le 9:00 la Casa dei bambini rispecchia la vita di una reale casa: maestra e bambini entrano nella stanza. La maestra presenta il materiale della giornata e ciascun bambino è libero di scegliere il proprio lavoro,  sperimentandolo autonomamente per tutto il tempo che desidera. Ciascuno segue il proprio ritmo di apprendimento e non deve attendere che tutto il gruppo svolga contemporaneamente la stessa attività.
Ovviamente ogni bambino è guidato e controllato dalla maestra.
Non mancano tuttavia durante la mattinata le attività di gruppo, come il calendario, le verbalizzazioni, gli esercizi con la musica e con il filo Montessori.

La merenda intorno alle 10:00 viene preparata a turno dai bambini, coordinati dalla maestra, e condivisa nel gruppo.

La preparazione della merenda rientra a pieno nell'ambito della vita pratica presente nel  progetto montessoriano, consente ai bambini di sperimentare coordinamento, di prendere coscienza di sé e far proprio il concetto di collaborazione.

Dopo la merenda i bambini continuano il lavori scelti precedentemente o ne intraprendono di nuovi.

Alle 11:00 terminano le attività in sezione e i bambini usufruiscono dello spazio del salone e del giardino, dove possono giocare con gli alunni di tutta la scuola dell'infanzia.

I bambini lasciano a scuola gli stivaletti da pioggia in modo da poter usufruire tranquillamente del parco anche quando il terreno è umido.

Alle 11:30 i camerieri della giornata, accompagnati da una maestra, si dirigono nella sezione e si occupano dell’apparecchiatura dei tavoli per il pranzo.
Questo momento, di grande importanza nella scuola Montessori, consente di sviluppare autonomia, competenze organizzative, matematiche e logiche.

Si pone molta attenzione alla cura dei particolari e all’uso corretto delle stoviglie. Nella Casa dei bambini i piatti sono di ceramica e i bicchieri di vetro al fine di promuovere nei bambini movimenti coordinati, precisi ed educati

Il pranzo è alle ore 12:00Dopo il pranzo i camerieri sparecchiano e tutti si prendono cura dalla propria igiene personale.

Dalle 13:00 alle 13:30 momento del gioco libero in salone o in giardino. Alle 13.30 si ritorna in sezione per un'attività di gruppo: in cerchio si ascolta una lettura o si canta.
A seguire ciascun bambino sempre nello stile montessoriano sceglie liberamente l’attività da svolgere individualmente, con un compagno o in un piccolo gruppo.

Alle 15:00 è il momento del riordino e della preparazione della frutta per un ultimo spuntino insieme.

Dalle 15:30 alle 16:00 si attende l’arrivo dei genitori seduti in cerchio. I bambini e le maestre durante questo tempo di attesa si raccontano com'è andata la giornata, leggono dei libri o fanno dei brevi giochi guidati.
I bambini si alzano solo quando l’insegnante li chiama e, prima di raggiungere il genitore,
salutano la maestra con una stretta di mano e un sorriso, dandosi appuntamento al giorno seguente.

“I bambini assomigliano alle spugne. Assorbono tutto: il nervosismo, le cattive idee, le paure degli altri. Sembrano dimenticare, ma poi rispunta tutto, dentro la cartella, o sotto le lenzuola, oppure davanti a un libro. I bambini vogliono essere ascoltati con gli occhi spalancati

Beatrice Alemagna